Cantine Aperte ad arte a Codice Citra.
Codice Citra apre le porte in occasione di Cantine Aperte 2017. Domenica 28 maggio, contemporaneamente in tutta Italia tutte le realtà vitivinicole accoglieranno i visitatori in azienda, che visiteranno cantine, bottaie, passeggeranno tra i vigneti, scopriranno come il vino viene prodotto. Un’occasione unica per unire l’arte del vino alle altre arti attraverso mostre, spettacoli, show cooking.

Il programma della giornata “Cantine Aperte ad arte” prevede la visita guidata in cantina dalle ore 10 alle ore 20 con degustazione di vini accompagnata da assaggi di prodotti del territorio, visita libera alla bottaia dove saranno presenti l’esposizione delle opere partecipanti al Premio Nazionale d’Arte e Fotografia “Basilio Cascella” 2017 e la mostra “Guardare la terra negli occhi: le 9 anime del Codice Citra” dell’artista Maurizio Righetti. Dalle 18 ci sarà la musica live della band INSERTO.

Durante Cantine Aperte 2017, infatti, Codice Citra torna ad ospitare come lo scorso anno le opere partecipanti alla 61esima edizione del Premio Basilio Cascella, uno dei Premi d’Arte di Fotografia e Pittura tra i più prestigiosi d’Italia, la cui volontà è di valorizzare l’arte contemporanea.
Alle 11 si terrà in Bottaia la cerimonia di premiazione a cui interverranno Pasquale Grilli, direttore del Premio Cascella, e Valentino di Campli, presidente di Codice Citra. Come nel 2016 sono previste due “Menzioni Speciali Codice Citra” per le opere di entrambe le categorie che meglio hanno interpretato, secondo l’azienda, il tema, non facile, del Premio Cascella 2017, ovvero ‘La Menzogna’.

A sottolineare la partnership con il Premio Basilio Cascella, nella comunicazione 2017 per Cantine Aperte è stata utilizzata l’immagine dell’opera vincitrice dell’edizione Premio Cascella 2016 “Contrario di Obsolescenza” di Francesco Sgarlata. L’artista siciliano ha meglio interpretato il tema della “obsolescenza programmata”, un concetto mutuato dall’economia e in perfetta antitesi con l’arte, in cui si evidenzia che un prodotto è progettato per essere sostituito in breve tempo. Con la sua opera, Sgarlata ha voluto fornire una chiave di lettura opposta al significato di obsolescenza: in un mondo che vive per il consumismo, è l’arte a dover essere innalzata al suo valore più alto e a costituire il “pezzo mancante”, raffigurato nell’opera, capace di dare un senso di continuità e permanenza.

Anche quest’anno Codice Citra interpreta il tema del premio Basilio Cascella “La Menzogna” in perfetto contrasto. Infatti, il vino è contrario alla menzogna, come recita il proverbio ‘in vino veritas”, è un aggregante sociale e facilita la creatività dell’uomo, proprio come l’arte che si prefigge di mostrare ciò che solitamente sfugge all’occhio dell’uomo e aiuta alla ricerca della verità.
Per accedere alla giornata di Cantine Aperte è necessario dotarsi della sacca personalizzata MTV Abruzzo 2016 e il relativo calice, al costo di 5 euro. Il kit si acquisterà direttamente nella prima cantina visitata e dà diritto alla visita guidata e alla degustazione dei vini senza costi aggiuntivi.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search