Le Sagnette, ceci e frutti di mare abbinate al Sistina Cerasuolo d’Abruzzo ottengono il massimo dei voti dalla giuria di esperti presieduta dallo chef Tinari di Villa Maiella

Cinzia Cianfrone di Crecchio si aggiudica la quarta tappa di “Miglior Cuoco-Socio dell’Anno” 2014/15, il concorso enogastronomico promosso da Citra Vini e ReD e rivolto ai soci delle nove cantine Citra. A convincere la giuria di cinque esperti formata dalla giornalista Cristina Mosca, dallo chef Ermanno Di Paolo, dal maître pâtissier Francesco Giordano, dalla sommelier Cristina Sacchetti e presieduta da Peppino Tinari, chef del ristorante Villa Maiella di Guardiagrele sono state le “Sagnette, ceci e frutti di mare” proposte dalla Cianfrone e abbinate per l’occasione al Cerasuolo d’Abruzzo della linea Sistina di Citra Vini, scelta per la selezione di questo mese.

La ricetta della Signora Cianfrone ha ottenuto dai giurati il massimo dei voti per “un gusto ottimo abbinato a un’eccellente preparazione, sempre nel rispetto del rapporto con il territorio, che rappresenta al meglio la tradizione gastronomica dell’Abruzzo legata alla cucina del pesce”. Cinzia Cianfrone, 42 anni, di Crecchio, è appassionatissima di cucina e quotidianamente si diletta nella preparazione dei piatti per la sua famiglia, rappresenterà la Cantina Progresso Agricolo di Crecchio nella finalissima di luglio, dove sfiderà la “Polenta maritata” di Elisabetta Sabatini della Cantina San Nicola, la “Chitarra con pallotte cacio e ove” di Letizia Cericola della Cantina Paglieta e la “Pizza e foje” di Rita Di Bucchianico della Cantina Eredi Legonziano, già premiate negli scorsi mesi. Nel mese di febbraio sarà invece la volta della Cantina San Zefferino di Caldari, per la quinta tappa del concorso.

Il I° Concorso “Miglior Cuoco-socio dell’anno” è una selezione enogastronomica organizzata da Citra Vini e dalla scuola di cucina ReD con l’obiettivo di valorizzare gli abbinamenti della cucina tipica abruzzese con i vini del territorio. Il concorso è rivolto ai soli soci Citra che non svolgano il mestiere di cuoco come attività professionale e si articola in nove tappe, una per ogni cantina socia dell’azienda ortonese. Per ogni singola selezione ogni cantina associata potrà presentare nove partecipanti che dovranno presentare e preparare in novanta minuti un piatto della tradizione abruzzese da abbinare a un vino di Citra. Rispetto della tradizione, gusto e presentazione del piatto sono i criteri giudicati dalla giuria per stabilire il vincitore, che accederà come finalista all’evento conclusivo di luglio, in cui i nove migliori cuochi rappresentanti delle relative cantine socie si sfideranno riproponendo il piatto e il vino proposti nella prova di selezione. Il primo classificato riceverà una Planetaria Classic KitchenAid del valore commerciale di 600 euro.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search