Al Merano Wine Festival 2017 tenutosi dal 10 al 14 Novembre 2017 i vini “LAUS VITAE” Montepulciano D’Abruzzo Riserva DOP 2010 e “CAROSO” Montepulciano D’Abruzzo DOC 2011 hanno ottenuto il certificato di eccellenza “Bollino Rosso” (88,00 – 89,99/100) da parte di The Wine Hunter, segno dell’alta qualità che li caratterizza.
Codice Citra ha partecipato all’evento, che ormai da anni rappresenta un punto di riferimento per il mondo vinicolo di lingua tedesca, e non solo, con due dei suoi migliori Montepulciano della selezione, a pochi mesi dallo storico anniversario – 50 anni – della DOC Montepulciano d’Abruzzo.
“Siamo orgogliosi dei riconoscimenti ottenuti da questo vino principe “principe” della nostra terra, che ne è diventato negli anni il simbolo enoico e rappresenta l’Abruzzo nel mondo” ha dichiarato Valentino di Campli, presidente di Codice Citra.

Per quanto riguarda i vini che parteciperanno al Merano Wine Festival:

“LAUS VITAE Montepulciano d’Abruzzo DOP 2010” è il fiore all’occhiello della produzione Codice Citra, ottenuto da uve selezionate, con affinamento a tre stadi di acciaio, botti piccole e bottiglie per esaltare le peculiarità del vitigno.
Dal colore rosso intenso con sfumature violacee e porpora, al naso presenta sentori di frutta rossa, confettura di mora e marasca e sentori floreali di viola. Il sapore è corposo, mentre il tannino è dolce ed equilibrato ed il finale lungo e persistente.
Il nome LAUS VITAE racchiude tre chiavi di lettura: la prima letterale è una “Lode alla Vita”, la seconda in sola e pura assonanza, astrazione, vuol essere anche una “Lode alla vite”, alla vigna… ed infine un omaggio al vate abruzzese Gabriele D’Annunzio, che nella poesia “Laus Vitae” esplica a pieno il suo inno a vivere ed inoltre manifesta il suo sentimento panico, connubio uomo-natura, una percezione profonda del mondo esterno (soprattutto se riferita a paesaggi naturali, al territorio) che crea una fusione tra l’elemento naturale e quello più specificamente umano.

“CAROSO Montepulciano d’Abruzzo DOP Riserva 2011”, è un vino storico di Codice Citra, si caratterizza per il gusto elegante e potente, dalla ricca trama tannica e la complessità di profumi in cui aromi e spezie si coniugano. Anch’esso ottenuto da grappoli selezionati, poi vinificati tradizionalmente, con lunga macerazione delle bucce. Il colore è rosso con riflessi violacei e bordature granata, e all’olfatto è intenso e ammaliante, con chiare note di frutti di bosco e amarena.
Caroso è un nome di fantasia collegato alla tradizione vinicola abruzzese e per questa ragione è molto “prezioso” e “caro”, per questo il nome “caroso”.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search